LA SCELTA DELLA CONCIA AL VEGETALE

LA SCELTA DELLA CONCIA AL VEGETALE

Una persona ci ha posto una domanda molto interessante alla quale rispondiamo volentieri:
“Vi stimo troppo mi piacete molto avete realizzato il vostro sogno ma la pelle è vera ? Da due come voi mi aspetterei qualcosa di più veggie. Ci sono tante borse belle in commercio non di pelle vera ?.”

Grazie D. Per averci chiesto? ho pensato di condividere quello che ci siamo detti perché penso possa essere interessante.

Il nostro sogno è un insieme di tanti piccoli sogni e passioni che ogni giorno ci spingono a credere tantissimo nel Mato perché è la rappresentazione della nostra creatività e personalità e il tramite che ci permette di esprimerci e realizzarci a livello personale. Non lo vediamo mai come arrivo ma come un’opera sempre in divenire.

Da questo mi collego al discorso pellame. Noi siamo molto curiosi e in continua ricerca. Di solito le spiegazioni non ci bastano e dobbiamo scontrarci contro il muro per capire. La prima volta che ho usato la pelle ho pensato “che figo questo materiale fa in qualche modo parte di me”.. Poi ci siamo fatti una serie di domande perché noi non siamo vegani ma non per questo non siamo persone informate, per esempio io sono una fissata col consumo di acqua.. Oppure sto al caldo per non accendere il condizionatore. La plastica mi mette ansia e anche i pesticidi.. Controllo la provenienza di qualsiasi cosa sulle etichette perché la mia laurea in scienze alimentari mi ha sconvolta?

l’unico tipo di pellame che noi utilizziamo è quello conciato al vegetale. Perché? La pelle che usiamo è un sottoprodotto dell’industria alimentare che va smaltito per forza? avete in mente la velocità con cui una pelle di animale imputridisce? Da lì partono più vie e metodi di lavorazione e una di questa, la più nobile e antica e anche il processo più costoso e lento è la concia al vegetale che viene realizzata tramite i tannini delle piante. È il processo più naturale che esista che veniva fatto già nella preistoria. Con la rivoluzione industriale poi, tecniche di lavorazioni più veloci ed economiche hanno quasi totalmente rimpiazzato questo tipo di concia…a discapito della qualità e della sostenibilità ambientale? cosa che è avvenuta in tutto dal cibo, all’abbigliamento, alla cosmesi, alle infrastrutture?

Noi rispettiamo le scelte di ognuno, anzi siamo grandi amanti degli animali. Grazie ai miei studi so come funziona l’industria del food, ?so come funzionano certi tipi di allevamento e di coltivazione.. tutto ciò che è intensivo distrugge e non è etico. E anche se risparmiamo e ci facciamo in quattro per non consumare, il mondo sembra prendere una direzione contraria. Ecco perché siamo noi nel profondo del nostro cuore a dover scegliere la sostenibilità nelle cose, a non sovrapprodurre e sprecare, a cercare di essere informati. Abbiamo fatto questa scelta perché il pellame conciato al vegetale ha una durata incredibile nel tempo. Scegliere di produrre meno ma meglio è quello che ci interessa di più. Un materiale che deve essere riciclato e viene lavorato in modo antico e sostenibile è sicuramente una scelta che ci rispecchia. Non è detto che una borsa vegan sia fatta in modo più etico e sostenibile. E questo vale per tutto..

Se consumi dei quintali di carta igienica hai fatto fuori una foresta. Se quando fai la lavatrice metti dei quintali di detersivo, sai dove finisce? Nel mare. Se continui a comprare prodotti in contenitori di plastica, noi possiamo anche trovare tessuti fatti con la plastica trovata negli oceani per fare le nostre borse ma le tartarughe continueranno a morire. Se per fare 100 metri usi la macchina e non la bici..vi siete risposti da soli… ? Siamo sicuri che se una parte di popolazione mondiale smettesse di consumare carne senza buon senso gli allevamenti intensivi dimezzerebbero e sarebbe bellissimo. Le mucche al pascolo senza antibiotici.. I polli liberi.. I campi coltivati lasciando alla terra il tempo di riprendersi. Magari più api e piante e meno pesticidi.

Quello che amiamo di più in ogni nostra gita del lunedì è la natura. Noi ci riteniamo vegan friendly, non giudico nessun tipo di scelta alimentare, anzi se sai dosare le giuste dosi tra zuccheri, proteine e fibre per vivere una vita sana senza che il tuo corpo ne risenta, meglio così se questo contribuisce a migliorare il nostro sistema, noi cercheremo di fare lo stesso in tutto il resto e limitare il più possibile i consumi.. E I danni.  E voi cosa ne pensate?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *